Documentazione Divisioni

Documentazione necessaria nel caso di Divisioni


–  documenti d’identità in corso di validità e codici fiscali o tesserino sanitario di tutti i condividenti coinvolti nell’operazione;

– si ricorda che è necessaria la partecipazione di tutti i comunisti;

– titoli di provenienza (copia dell’atto notarile di acquisto e della nota di trascrizione);

– estratti per riassunto degli atti di matrimonio, rilasciati dal comune nel quale è stato contratto il matrimonio (o certificati di stato libero o vedovanza) di tutte le parti;

– eventuale procura speciale rilasciata in originale o copia autentica della procura generale (salvo che quest’ultima non sia allegata agli atti del Notaio);

– eventuale provvedimento autorizzatorio rilasciato dall’autorità giudiziaria in copia autentica nel caso di intervento in atto di incapaci;

– se il compendio da dividere è ereditario: 
a) – certificato di morte e codice fiscale del defunto; 
b) – copia autentica in bollo dell’eventuale verbale di pubblicazione del testamento (se non gia’ trascritto); c) eventuale atto di accettazione; d) dichiarazione di successione e quietanza di pagamento delle imposte alla AE.

Nel caso la divisione abbia ad oggetto fabbricati

– copia della licenza o concessione edilizia o permesso di costruire iniziale, se l’inizio della costruzione e’ posteriore al primo settembre 1967;

– copia delle concessioni edilizie o permessi di costruire – anche in sanatoria – o delle domande di concessione o di permesso di costruire in sanatoria, e delle denunzie di inizio attività (dia), relative ad eventuali ristrutturazioni od opere edilizie successive.

Nel caso la divisione abbia ad oggetto terreni:

– certificato di destinazione urbanistica in originale in bollo, anche per aree pertinenziali di edifici urbani di superficie superiore a 5.000 metri quadri.