Tassazione donazioni

In dettaglio alcuni esempi riferiti ai trasferimenti più comuni.

Donazione di abitazioni

  1. A) Donazioni a favore di discendenti in linea retta o di coniuge

Si ricorda che le imposte di donazione, ipotecaria e catastale vengono versate al notaio che le verserà, a sua volta, all’amministrazione competente in sede di registrazione.

  • In assenza di agevolazioni

–  Franchigia fino ad 1.000.000,00 di Euro
–  Imposta di donazione oltre la franchigia  4%

–  Imposta ipotecaria 2%

–  Imposta catastale 1%

–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano di regola sul “valore catastale” dell’immobile (ossia il valore risultante dalla moltiplicazione della rendita catastale per i coefficienti di legge), indipendentemente dall’effettivo valore del bene donato.

  • Agevolazioni per l’acquisto della prima casa di abitazione

–   Franchigia fino ad 1.000.000,00 di Euro
–   Imposta di donazione oltre la franchigia 4%

–   Imposta ipotecaria 200
–   Imposta catastale 200
–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano sulla base imponibile determinata come sopra.

  1. B) Donazioni a favore di fratelli e sorelle
  • In assenza di agevolazioni

–   Franchigia fino a 100.000,00 Euro
–   Imposta di donazione oltre la franchigia  6%

–   Imposta ipotecaria 2%

–   Imposta catastale 1%

–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano di regola sul “valore catastale” dell’immobile (ossia il valore risultante dalla moltiplicazione della rendita catastale per i coefficienti di legge), indipendentemente dall’effettivo valore del bene donato.

  • Agevolazioni per l’acquisto della prima casa di abitazione

–   Franchigia fino a 100.000,00 Euro
–   Imposta di donazione oltre la franchigia 6%

–   Imposta ipotecaria 200

–   Imposta catastale 200
–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano sulla base imponibile determinata come sopra.

  1. C) Donazioni a favore di parenti sino al 4° grado (diversi da fratelli e sorelle) affini in linea retta ed in linea collaterale sino al 3° grado
  • In assenza di agevolazioni

–   Imposta di donazione 6%

–   Imposta ipotecaria 2%

–   Imposta catastale 1%

–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano di regola sul “valore catastale” dell’immobile (ossia il valore risultante dalla moltiplicazione della rendita catastale per i coefficienti di legge), indipendentemente dall’effettivo valore del bene donato.

  • Agevolazioni per l’acquisto della prima casa di abitazione

Non è prevista alcuna franchigia.

–   Imposta di donazione 6%

–   Imposta ipotecaria 200
–   Imposta catastale 200
–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano sulla base imponibile determinata come sopra.

  1. D) Donazioni a favore di altri soggetti
  • In assenza di agevolazioni

Non è prevista alcuna franchigia

–   Imposta di donazione 8%

–   Imposta ipotecaria 2%

–   Imposta catastale 1%

–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano di regola sul “valore catastale” dell’immobile (ossia il valore risultante dalla moltiplicazione della rendita catastale per i coefficienti di legge), indipendentemente dall’effettivo valore del bene donato.

  • Agevolazioni per l’acquisto della prima casa di abitazione

Non è prevista alcuna franchigia

–   Imposta di donazione 8%

–   Imposta ipotecaria 200

–   Imposta catastale 200
–  Imposta di bollo 230
–  Tassa ipotecaria 90

Le aliquote si applicano sulla base imponibile determinata come sopra.