Tassazione convenzioni matrimoniali

1) Convenzione di separazione dei beni

–  Imposta di registro: fissa
–  Imposta di bollo: 45

2) Fondo patrimoniale 

E’ necessario distinguere se si verifica o meno un effetto traslativo.

A) Fondo patrimoniale senza trasferimento di beni immobili:

– Fondo patrimoniale costituito da entrambi i coniugi con beni di proprietà di entrambi.
– Costituzione del fondo patrimoniale da parte di uno solo dei coniugi, senza trasferimento della proprietà.
– Fondo patrimoniale costituito da terzo estraneo in favore dei coniugi con riserva della proprietà dei beni.

L’atto costitutivo non produce alcun effetto traslativo, ma determina solo l’apposizione del vincolo di destinazione.

–  imposta di registro: fissa
–  imposta ipotecaria: fissa (una per ogni Conservatoria)
–  imposta di bollo: 155
–  tassa ipotacaria 90

B) Fondo patrimoniale con trasferimento di beni immobili:

– Fondo patrimoniale costituito da un terzo estraneo in favore dei coniugi con attribuzione della proprietà dei beni ai coniugi.

– Costituzione del fondo patrimoniale da parte di uno solo dei coniugi con trasferimento della proprietà in favore dell’altro (per una quota 50%).

L’atto costitutivo produce un effetto traslativo, oltre all’apposizione del vincolo di destinazione in favore dei coniugi.

–   imposta di donazione: relativa al rapporto che lega il costituente con il beneficiario (vedi tassazione donazioni)

–   imposta ipotecaria: 2%
–   imposta catastale: 1%
–   bollo 230 euro
–   tassa ipotecaria 90

Nb: la circolare 3/08 AE stabilisce che l’agevolazione prima casa prevista per le donazioni (consistenti nel pagamento delle fisse ipotecarie e catastali) non si applica alla costituzione di vincoli di destinazione con effetti traslativi.